Salute

Avere Piante in Casa Fa Bene? Purificare l’Aria e Umidità

Secondo diversi articoli presenti online avere piante in casa fa davvero bene: non si tratta solo di gusto e di arredamento, ma di salute e di aria: le decorazioni vegetali e le piante da appartamento sembra apportino importanti benefici, scopriamoli insieme.

Sono state fatte numerose ricerche e diversi studi circa i benefici delle piante in casa, e in quest’articolo cerchiamo di riassumere quanto è stato scoperto.

Piante in casa: fanno bene?

Uno degli studi più famosi è quello condotto dalla University of Georgia, secondo la quale è stato dimostrato che le piante in casa aiutano a preservare la salute delle persone che abitano nella casa.

Le piante da appartamento inoltre aiutano a ridurre in maniera significativa i livelli di stress grazie alla loro naturale azione purificante, ma non finisce qui.

Alcune piante possono eliminare dall’aria i VOC, acronimo di Composti Organici Volatili, sostanze che sono responsabili di:

  • Allergie
  • Disturbi Cronici

ed altre malattie che secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) sono responsabili di più di 1.6 milioni di morti l’anno.

Piante da Appartamento: Quali Scegliere?

Secondo gli studiosi esistono alcune piante che sono particolarmente consigliate per l’appartamento:

  • L’Edera Inglese
  • Il Fiore di Cera
  • La Felce
  • La Tradescantia Pallida (eccellente filtro depuratore)

Un’altra ricerca interessante è stata effettuata dall’Agricultural university of Norway e, secondo questa ricerca, tenere piante in casa aiuta a tenere lontani:

  • Tosse
  • Raffreddore
  • Mal di Gola

Senza dimenticare che il verde in casa migliora la qualità dell’ambiente domestico assorbendo al tempo stesso anidride carbonica e rilasciando ossigeno.

Secondo la Texas A&M University inoltre, chi si occupa di piante dopo un intervento chirurgico, guarisce più velocemente.

Le Piante in Casa Fanno Male?

Esistono poi alcune credenzefalsi miti sull’argomento piante in casa, uno di questi è quello secondo cui è meglio non tenere piante in casa perché queste rubano l’ossigeno e potrebbero creare problemi.

Le piante, come già scritto, assorbono in realtà l’anidride carbonica e la rilasciano sotto forma di ossigeno durante la notte: sai quando si dice che parlando con le piante queste diventano più belle?

È dovuto proprio dal rilascio di anidride carbonica grazie al respiro o al la parlata: le piante si nutriranno di anidride carbonica (dannosa per l’uomo se presente in grandi concentrazioni): certo, è bene non esagerare con la quantità di piante, ma queste sono molto utili negli appartamenti proprio perché assorbono gli agenti inquinanti presenti nelle nostre case ed elimina la formaldeide (una delle sostanze prodotte da diversi materiali presenti in casa), responsabili della cattiva qualità dell’aria.

Le piante in camera da letto fanno male?

In realtà non fanno male alla salute, se sono proporzionate alle dimensioni dell’ambiente: anzi, secondo alcuni le piante in camera da letto possono dare un effetto relax che concilia il riposo ed aiuta a combattere l’insonnia.

Sono comunque da evitare in camera da letto qualità di piante molto profumate che potrebbero disturbare il sonno o provocare emicrania o sensazione di nausea.

Se quest’articolo ti è piaciuto o ti è stato utile condividilo, oppure lascia il tuo commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close