Piante da Appartamento

Edera Inglese – Pianta da Appartamento

Edera Inglese – Pianta da Appartamento – Vivi in una casa grande o piccola?

Vecchia o moderna?

Tutto ciò non ha importanza, perché in qualsiasi abitazione, che sia vecchia o nuova, sono presenti componenti nocivi per la salute, ma non perché la casa sia sporca, ma perché sia le vernici che i vari materiali con cui è stata costruita la tua casa, si caratterizzano da prodotti chimici piuttosto pericolosi per l’organismo.

Come rimediare? Scopriamolo insieme!

Come abbiamo appena detto, la nostra abitazione può rivelarsi molto pericolosa per la salute, soprattutto se in casa non ci sono elementi e componenti, come le piante, che possano limitare la pericolosità di queste sostanze.

Dunque, se tutte le piante che possiedi, si trovano all’esterno della tua abitazione, devi sapere che in casi del genere si rivela vitale tenerne qualcuna all’interno della casa, perché grazie alle loro abilità riescono a purificare l’intero ambiente, rivelandosi molto efficaci.

Qual è la pianta migliore da preferire, allora?

Sicuramente, l’edera inglese che è in grado di rimuovere dall’ambiente domestico, la formaldeide e il benzene, due sostanze piuttosto nocive per la salute, che ne potrebbe risentire parecchio.

L’unica cosa, assicurati di avere in casa un ambiente più spazioso per posizionarla, perché rampicante.

Arredare Casa con le Piante: L’Edera Inglese

Moltissime sono le piante che ci permettono di dare un tocco in più al nostro arredamento, tra queste vediamo la presenza dell’edera inglese, una pianta rampicante di bell’aspetto, ma che vanta persino di proprietà benefiche per la salute umana, in quanto consente di purificare l’aria e permettere di regolare l’umidità nell’ambiente casalingo.

Sebbene sia conosciuta come pianta da giardino, l’edera inglese può essere coltivata anche in casa, per abbellire gli ambienti e purificarli dalle sostanze nocive.

Inoltre, seppure necessiti di spazi più ampi per crescere, vive bene anche in appartamento, adattandosi al meglio.

E, inoltre, può essere coltivata sia in vasi di ceramica che in cassette di legno. Ma per quale motivo coltivarla in casa?

Sicuramente, per abbellire un ambiente più ampio, ma soprattutto per beneficiare delle sue magiche proprietà purificanti, in quanto è in grado di filtrare le sostanze chimiche dannose, liberando persino ossigeno.

Sceglierla per arredare casa, si rivela una buona soluzione anche per regolare l’umidità nell’ambiente domestico, e soprattutto per donare all’ambiente un clima differente.

Tuttavia, per beneficiare delle sue proprietà, ti consiglio di posizionarla in un ambiente ampio, fresco e ben illuminato, in cui però non ci sia la luce diretta del sole.

Assicurati inoltre, di posizionarla in un ambiente in cui non vivano animali domestici, poiché per gli amici a quattro zampe si rivela particolarmente dannosa, in quanto velenosa.

Edera Inglese in Vaso cosa Sapere?

Oltre ad essere dotata di un rilevante valore ornamentale, l’edera inglese è una delle migliori piante da preferire per arredare con eleganza gli ambienti esterni, ma anche quelli interni.

Infatti, come ti dicevo poc’anzi, l’edera rampicante può essere facilmente coltivata in vaso.

Naturalmente, però, la tipologia di edera inglese da preferire per arredare casa, deve caratterizzarsi da dimensioni non molto ampie, specialmente per quanto riguarda l’altezza. Dunque, la soluzione migliore è rappresentata dalla Edera Helix.

In ogni caso, se la preferisci ad altre piante per arredare casa, devi sapere che questa pianta si rivela una delle migliori da preferire, perché oltre ad essere elegante, purifica l’aria filtrando le sostanze nocive per la salute e regolando, al contempo, l’umidità.

Per coltivarla al meglio, però devi essere a conoscenza di determinate cose. Innanzitutto, il terriccio che devi preferire deve essere quello universale e devi riporlo in un vaso dalle dimensioni più ampie. Dunque, puoi preferire un vaso dalla grandezza di 30 cm, più o meno.

Naturalmente, se cresce in maniera sana e adeguata, ogni uno o due anni, ti consiglio di rinvasarla e preferire un vaso ancora più ampio per coltivarla. Ti ricordo, di posizionarla in un ambiente fresco e abbastanza luminoso, in cui però non rifletta direttamente la luce solare.

Un altro fattore importante da tenere a mente per la sua coltivazione ne vaso, è rappresentato dal drenaggio, che non deve essere abbondante. Inoltre, ricorda che per evitare che l’acqua diventi stagnante, aggiungi al terriccio della sabbia di fiume, unita all’argilla espansa.

Se vuoi farla crescere sana e perfetta, devi sapere che il caldo eccessivo potrebbe darle filo da torcere, per via dei ragnetti rossi, che si formano in ambienti troppo caldi.

Ciò vuol dire che, nei mesi più caldi si rivela necessario nebulizzare le sue foglie, evitando grosse quantità di acqua, che potrebbero creare infezioni se in eccesso.

Per di più, ti ricordo che se decidi di coltivarla in casa, e non desideri che cresca eccessivamente, puoi sempre porre rimedio eliminando le gemme apicali.

Edera Inglese Troppa Acqua

Come abbiamo appena detto, l’edera da appartamento deve essere innaffiata con una certa regolarità, soprattutto per evitare che si secchi, preferendo acqua tiepida e, preferibilmente, piovana.

Tuttavia, allo stesso tempo, ti consiglio di evitare di innaffiarla con troppa acqua, poiché se si vengono a formare dei ristagni, la pianta potrebbe risentirne troppo da essere colpita da infezioni, fino a marcire.

Edera Secca Cosa Fare?

Hai notato che l’edera che hai piantato in casa ha foglie secche e che cadono? Forse hai sbagliato a piantarla, in ogni caso rileggi qui sopra come piantarla e coltivarla nel miglior modo in casa.

In particolare, devi sapere che l’edera non ama in particolar modo il caldo, quindi, questa potrebbe essere la causa della secchezza delle foglie.

Quindi, nei mesi più caldi, cerca di innaffiarla con regolarità, senza eccedere, e tenerla in ambienti di freschi, preferendo posti come i balconi o le finestre, in quanto questa pianta non teme le correnti di aria.

Potrebbe seccarsi anche a causa di scarsa umidità. In questo caso ti consiglio di innaffiarla con più regolarità, ma moderatamente.

Dunque, il terreno non deve essere umido, evitando ristagni di acqua, poiché potrebbe essere, inoltre, infestata dai ragnetti rossi.

Inoltre, l’edera potrebbe seccarsi a causa dell’età, infatti, nell’età adulta le foglie tendono a cadere con maggior frequenza. La causa delle foglie secche, però, può essere attribuita persino alla mancanza di luce, ti consiglio di cambiare posto e preferire uno più luminoso.

La caduta delle foglie può essere causata persino dall’eccessiva secchezza dell’aria. Dunque, durante i mesi caldi regolarizza le irrorazioni, e nei mesi freddi modera l’innaffiatura e falla riposare.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close