Impianto Fotovoltaico: Come funziona? Quali sono i vantaggi?

In questo articolo scopri tutto quello che c’è da sapere sull’impianto fotovoltaico, come funziona e quali sono i vantaggi.

Sono sempre più diffuse le buone pratiche per preservare l’ambiente, ridurre l’inquinamento e, al contempo, risparmiare anche qualche soldino. 

L’installazione di un impianto fotovoltaico domestico rientra sicuramente tra queste.

Vediamo nel dettaglio come funziona un impianto fotovoltaico e tutti i vantaggi della sua installazione. 

Impianto Solare Fotovoltaico: Come Funziona?

L’impianto fotovoltaico permette di produrre energia attraverso l’utilizzo di una fonte completamente naturale ossia: i raggi solari.

È infatti in grado di sfruttare l’energia solare e di trasformarla, grazie a peculiari sistemi tecnologici in energia elettrica. 

I pannelli solari fotovoltaici e l’inverter sono due delle principali componenti dell’impianto.

Nello specifico i pannelli, che sono la parte più visibile del sistema fotovoltaico, vengono installati sopra le superfici esterne della casa oppure su un terreno rivolto a sud. 

Al momento dell’installazione questi devono essere inclinati tra i 10° e i 35° a seconda della posizione della propria abitazione o del terreno dove verranno installati. 

I pannelli sono in grado di “catturare” i raggi solari che poi grazie all’azione dell’inverter, ossia del dispositivo elettronico che converte l’energia solare in elettrica o meglio in corrente alternata, è possibile sfruttarla per alimentare tutti i componenti energetici della propria abitazione. 

Grazie a sistemi di accumulo, che possono essere installati contestualmente ai pannelli solari, è possibile poi non disperdere nella rete l’energia accumulata.

In questo modo è possibile avere sempre una “scorta” che permetterà l’uso di questa nei momenti in cui non c’è il sole, come nelle ore serali e notturne. 

Installazione Impianto Fotovoltaico: Quali Sono i Vantaggi? 

L’impianto fotovoltaico ha diversi vantaggi alcuni sono sicuramente legati all’eco-sostenibilità.

Infatti, la produzione di energia pulita proveniente da fonti naturali permette di limitare l’uso dell’energia elettrica tradizionale, spesso prodotta non da fonti al 100% naturali e quindi maggiormente inquinante. 

Installando il fotovoltaico è possibile anche scegliere di adattare tutti i sistemi di rinfrescamento e riscaldamento dell’abitazione al fine di sfruttare solo l’energia elettrica prodotta dal sole.

Così è possibile eliminare completamente l’uso del gas, grazie, ad esempio, all’installazione di una pompa di calore con caldaia a condensazione per l’inverno. 

Il fotovoltaico permette di raggiungere l’indipendenza energetica e ridurre drasticamente l’importo da pagare in bolletta. 

Il pannello fotovoltaico E.ON, per esempio, prevede l’impiego di innovativi sistemi di accumulo pensati per aiutare l’autoproduzione di energia in modo ottimale al fine di ridurre il più possibile l’utilizzo della corrente elettrica tradizionale.

Una variabile da considerare nell’installazione dei pannelli solari è l’evoluzione del valore della proprietà.

Oggi le proprietà immobiliari hanno più valore se hanno un buon profilo energetico e sono dotate di sistemi per la produzione di energia pulita come un impianto fotovoltaico. 

Infine, l’installazione dell’impianto fotovoltaico non è onerosa come si può pensare. Infatti, è possibile accedere a detrazioni fiscali interessanti promosse da parte dello Stato con leggi ad hoc. 

Attualmente quella più vantaggiosa è il bonus 110%.

Il bonus è accessibile attraverso un progetto di interventi che oltre ai pannelli solari include anche uno di questi interventi:

  • cappotto termico esterno
  • sostituzione degli impianti di riscaldamento e raffrescamento
  • interventi di sicurezza sismica

In alternativa è possibile scegliere di accedere al bonus IRPEF al 50%.

Questa soluzione prevede meno requisiti e consente di recuperare la metà di quanto speso con rate annuali.

Le rate per un massimo di 10 anni vengono concesse sull’IRPEF al momento della Dichiarazione dei redditi.

Leave a Reply