Ristrutturazione

Pareti in Cartongesso

Pareti in Cartongesso- In edilizia il cartongesso è ampiamente utilizzato per via della semplicità di installazione degli stessi e per l’economicità sia del materiale sia per la manodopera che è ridotta al minimo. La posa del cartongesso, infatti, è rapida e questo taglia notevolmente i tempi di lavoro e quindi anche il costo per la realizzazione di pareti in cartongesso. Si tratta di un materiale piuttosto debole, poco resistente, perciò non è adatto a strutture portanti ma è ottimo per la realizzazione di separazioni negli ambienti. 

Come è fatto il cartongesso

Il cartongesso è costituito fondamentalmente da due componenti, il gesso, un minerale piuttosto comune nel nostro Paese, estratto da cave di gesso e unito ad acqua, leganti e amido e poi fogli di carta Manila che danno struttura al materiale e consentono la formazione di fogli di un certo spessore, in genere di circa 7 mm.

I fogli così formati vengono essiccati e al termine di questo processo sono pronti per essere utilizzati. Tipicamente le dimensioni dei fogli sono di 1,2 x 2 metri ma si trovano anche tagli di altre misure, soprattutto in altri Paesi.

Come si posa il cartongesso

Realizzare pareti di cartongesso è piuttosto facile, basta una certa manualità e un po’ di esperienza per fare il lavoro nella maniera migliore e con il minimo tempo. I fogli di cartongesso si fissano su intelaiature spesso realizzate in legno.

Fissando da entrambi i lati dell’intelaiatura in legno i pannelli si cartongesso, si realizza una parete dotata di un’intercapedine che può essere riempita con materiale coibentante per migliorare l’isolamento termico ed acustico.

Molti professionisti usano fare le intelaiature in alluminio in quanto leggero e ignifugo, al contrario del legno ma nell’edilizia di tipo americano si utilizza solo il legno. Le lastre di cartongesso vengono avvitate sul telaio con comuni viti da legno o con viti da alluminio e le giunzioni tra le lastre vengono mascherate con malta per cartongesso.

Una volta asciugata la malta, è possibile procedere alla verniciatura, avendo cura prima di passare una mano di fissativo per la vernice che consentirà di ottenere un risultato più omogeneo e di tipo professionale.

Vantaggi del Cartongesso

Tra i vantaggi del Cartongesso, come abbiamo già visto, c’è la versatilità, la leggerezza e la facilità e rapidità di posa, consentendo di realizzare il lavoro anche senza l’intervento di professionisti.

Altro vantaggio è di essere un materiale ignifugo, quindi sicuro anche dal profilo dell’antincendio e idrorepellente che lo rende ottimo anche per il passaggio di impianti elettrici e idraulici nell’intercapedine tra le due lastre.

La facilità di verniciatura è un altro vantaggio da non sottovalutare, sempre con l’avvertenza di passare prima una mano di fissativo per un risultato perfetto, una verniciatura omogenea e esteticamente apprezzabile.

Svantaggi del cartongesso

Sono davvero pochi gli svantaggi del cartongesso: tra questi c’è la debolezza del materiale che può essere rotto con un pugno deciso, quindi si può rompere con una certa facilità anche con urti non troppo potenti.

Peraltro i vantaggi di questo materiale, adatto a pareti divisorie, sono talmente ampi da consentire di trascurare un piccolo svantaggio, basta fare un po’ di attenzione ed evitare situazioni che comportano rischi di rottura ma anche dovesse avvenire, la riparazione è altrettanto semplice ed economica.

Ti è stato utile questo articolo? Commentalo subito e seguici su Facebook.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close